Monthly Archives: Wrzesień 2016

Bacche di goji – supplemento di dieta per dimagrire

bacche di goji funziona prezzo Stai provando di perdere dei chilogrammi in eccesso, ma anche se tieni una dieta stretta, corri o vai in palestra non ci riesci a ottenere il corpo dei tuoi sogni? Se sia proprio così, hai bisogno di un aiuto nella forma di un integratore di dieta. Noi oggi vogliamo descrivervi un benissimo e sano rimedio per i vostri problemi con il grasso in eccesso – l’integratore di dieta Bacche di goji. Ma, per sapere di più di questo rimedio naturale per la perdita del peso leggete i paragrafi prossimi del nostro articolo dove abbiamo descritto tutte le capacità e il funzionamento di Bacche di goji.

Come funziona il Bacche di goji?

Il Bacche di goji è un rimedio sano e al cento per cento naturale per la perdita del peso, che viene molto apprezzato dai medici e clienti del tutto il mondo. Ma, che cosa contiene questo supplemento di dieta e come funziona, che è così tanto efficace? Allora, l’ingrediente principale di Bacche di goji è la bacche di gojia quindi la sostanza presente nella pianta coleus forskohlii. Coleus forskohlii cresce nei territori esotici di Asia dove da tanto tempo è utilizzata come la pianta medica dai popoli indigeni.

La bacche di gojia ha delle ottime capacità per accelerare il nostro metabolismo e bruciare i grassi in eccesso. Secondo le ricerche mediche, assumendo 50 mg di forscolina al giorno possiamo perdere anche fino le 2 – 5 kg durante due mesi. Dimagrimento con Bacche di goji è allora molto efficace, ma anche sano. Questo prodotto naturale influenza positivamente non solo la nostra figura, ma è molto buono anche per la salute di nostro organismo.

Bacche di goji berry ?

Le ricerche mediche hanno dimostrato, che la bacche di gojia può rafforzare il nostro cuore, migliorare afflusso sanguino, risolvere i nostri problemi con potenza sessuale. Bacche di gojia rende dei buoni effetti sulla nostra pelle. Come potete vedere, l’assunto di Bacche di goji influenza bene la nostra figura, bellezza e salute. Ma, che tipo di bacche di gojia si trova in commercio? Allora sul mercato troveremo dei diversi prodotti a base di bacche di gojia nella forma delle capsule, che dobbiamo assumere ogni giorno. La cosa importante è rispettare le regole e non superare delle dosi consigliate dal produttore.

 

prezzo bacche di goji berry

Questo supplemento è naturale e non rende nulli effetti collaterali sul nostro organismo, ma esso non dovrebbe essere assunto dalle donne in gravidanza e durante allattamento, dai pazienti con pressione bassa e con l’acidità gastrica.

  • In ogni altro caso il Bacche di goji può essere assunto tranquilamente e non richiede della prescrizione medica.

Dove comprare e quanto costa Bacche di goji?

Il Bacche di goji possiamo trovare sia in farmacia stazionare, che nei negozi on line. A volta può essere un po’ difficile trovare questo supplemento in farmacia tradizionale, quindi conviene prima cercarlo sul Internet. Una delle pagine on line dove potete acquistare il Bacche di goji è www.bacche di gojiaitalia.it. Qui troveremo qualche tipo di bacche di gojia naturale come, per esempio la Bacche di gojia Pura 250 mg o la Bacche di gojia Pura 125 mg. Ma, qual è il prezzo di questi supplementi di dieta? Allora, per la Bacche di gojia Pura 250 mg pagheremo circa 50 euro, ma per la Bacche di gojia Pura 125 mg quasi 40 euro. Una confezione è sufficiente per un mese di cura.

Come curarsi dall’allergia alimentare?

Cc ome curarsi dall'allergia alimentare?ome curarsi dall’allergia alimentare?

L’allergia alimentare è una reazione del sistema immunitario a sostanze presenti negli alimenti. L’allergia alimentare richiede un trattamento. La terapia è essenzialmente sull’uso di una dieta di eliminazione.

   Se il trattamento dietetico non produce i risultati attesi dovrebbero essere integrati da una terapia farmacologica. Si applica i farmaci antiallergici. Un altro metodo di trattamento è la desensibilizzazione. Il metodo di trattamento è in gran parte determinato da ciò a cui il paziente è allergico. Va aggiunto che le allergie alimentari possono verificarsi in persone di ogni età. Se si sospetta l’ allergia alimentare il medico raccomanda i test di provocazione e test per allergeni alimentari. È necessario determinare specifiche immunoglobuline IgE nel sangue. Il medico esegue una storia completa associata ai sintomi, il tipo e la forza di disturbi. Importanti informazioni diagnostiche si hanno dalla nutrizione nel periodo infantile e l’ereditarietà.

Che cosa è l’allergia alimentare?

   L’allergia alimentare comunemente nota come ipersensibilità Che cosa è l'allergia alimentare?e allergia è una risposta aberrante del sistema immunitario ( immunitario ) al composto specifico chiamato allergene. La reazione è eccessiva e sproporzionata allo stimolo. Essa provoca la comparsa di una varietà di diversi sintomi clinici in un federale modo ripetibile e riproducibile o sostanze aggiunte agli alimenti. I sintomi di allergia alimentare possono avvenire solo all’interno di un singolo organo o richiedere diversi organi contemporaneamente. Quindi, ci sono diverse forme cliniche della malattia :

  • Reazione della pelle
  • Reazione del sistema respiratorio
  • Reazione del tratto gastrointestinale
  • Reazioni neurologiche
  • Reazione generalizzata

La dieta di eliminazione

Il trattamento dietetico è il modo principale per il trattamento di allergie alimentari. Esso comporta l’eliminazione temporanea di uno o più gruppi di prodotti, che il medico considera allergeni. Solo quando una dieta di eliminazione non è efficace, prende il farmaco. La terapia con la dieta è silenziare una reazione allergica nel tratto digestivo e ridurre la probabilità di ogni pseudoallergiche reazione simultanee. Correttamente condotta la dieta di eliminazione protegge la mucosa del tratto gastrointestinale e migliora la funzione di assorbimento – digestione. Inoltre, il trattamento dietetico usato a lungo termine gradualmente aumenta la tolleranza per i cibi attualmente dannosi. L’esclusione di allergene dalla dieta elimina la possibilità di comparsa di sintomi. Tuttavia, allo stesso tempo, il corpo è privo di una fonte di nutrienti. I rischi per la salute associati con la carenza di alcuni composti organici presenti prevalentemente nella situazione in cui è necessaria la dieta per rimuovere i prodotti ai quali gli integratori (ad es. Latte e latticini, pane), o in cui il paziente risponde male a molti prodotti alimentari. In caso di allergia alimentare, il medico può raccomandare il tester dieta, che consente di identificare gli allergeni alimentari, dieta o rotanti. L’ultimo dei metodi evita di sovraccaricare il corpo con gli alimenti allergenici di un gruppo. In questo modo, è possibile ridurre il rischio di sensibilità ai prodotti alimentari appartenenti allo stesso tipo di cibo come un allergene, ma ancora sono ben tollerati dall’organismo.

La farmacoterapia

La terapia farmacologica si basa sull’impiego di antistaminici, sterLa farmacoterapiaoidi o steroidi orali. La scelta della formulazione dipende dal tipo di sintomi causati dal contatto con l’allergene. Gli antistaminici sono utilizzati per il trattamento di allergie per via orale, la rinite allergica, l’asma, e cambiamenti della pelle  IgE – dipendenti. Se l’allergia alimentare produce malattie gastrointestinali croniche, vengono utilizzati corticosteroidi per via orale. D’altra parte, nel caso di sintomi particolarmente gravi si applica gli steroidi. I farmaci di questo tipo possono essere utilizzati solo per un breve periodo.

L’immunoterapia specifica

  L’immunoterapia specifica è un modo per trattare l’allergia alimentare attraverso la desensibilizzazione. In questo metodo il sistema immunitario non reagisce agli allergeni o reagisce ma molto male. La reazione all’allergene può essere molto forte, che è associato con il rischio di shock anafilattico ed edema Quincke. Queste sono le condizioni di pericolo di vita, perché l’immunoterapia può essere utilizzata solo in alcuni pazienti. Nella terapia può arrivare alle condizioni di cui sopra. Allora il paziente riceve epinefrina, o idrocortisone e antistaminici

Il menù autunnale-invernale di riscaldamentoo

Il menù autunnale-invernale di riscaldamentooIl menù autunnale-invernale di riscaldamentoo

Nel periodo autonno-inverno vi è una necessità di prodotti alimentari, che forniscono un sacco di energia per riscaldare il corpo. Il seguente menu in modo ottimale la soddisfa senza causare l’aumento di peso.

   In autunno e in inverno, molte persone mangiano pochi pasti di valore e piu’ spuntini. I consumatori spesso prendono i prodotti grassi e calorici – purtroppo, sono solitamente carenti di vitamine e minerali. In una tipica dieta invernale è dominata da zuccheri semplici e grassi che porta ad un aumento di peso e una carenza di ferro, magnesio, vitamine del gruppo B e la vitamina C, che sono responsabili della produzione di energia. Alimentandosi  in questo modo può portare a uno stato di malnutrizione. Inoltre, vi è una diminuzione del tasso metabolico. C’è una sensazione di letargia e arriva ad una riduzione di efficienza del sistema immunitario.

Allineamento della perdita di calore – l’errore di base

Al momento della bassa immunità, forza e mancanza di energia per svolgere un lavoro il consumatore medio raggiunge per i cibi dolci e grassi per compensare le perdite di calore sostenuti nel corpo. Questo è accompagnato dall’ appetito eccessivo, che deriva dalla carenza di vitamine e minerali, soprattutto calcio e cromo. Il cromo regola il pancreas, mentre il calcio è responsabile della regolazione della fame e il centro di sazietà. Il menù invernale dovrebbe essere più vario. I piatti dovrebbero essere conditi con spezie piccanti, che riscaldano. Nel menu dovrebbe trovarsi più pane di grano intero a lievitazione naturale ( senza lievito) che danno un sacco di energia e ferro. Legumi, pesce e noci forniscono magnesio che accelera il metabolismo e sostiene il lavoro dei neuroni. Ogni pasto deve contenere le verdure.

I prodotti che riscaldano

Il menu dovrebbe includere alimenti ricchi di sostanze nuI prodotti che riscaldanotritive, che contenengono allo stesso tempo poche calorie. Dovrebbero essere eliminati i biscotti dal menu, caramelle, barrette di cioccolato, torte e altri alimenti ad alto contenuto di calorie vuote. Essi forniscono un sacco di zuccheri semplici, ma non forniscono alcun valore nutrizionale. Si consiglia di sostituirle con le buone calorie. I prodotti che riscaldano possono essere suddivisi in 7 gruppi:

  • Piccanti e di riscaldamento spezie (es. Pepe, paprica, zenzero, peperoncino, vaniglia, cannella, cardamomo, chiodi di garofano)
  • Cereali, legumi e pesce (ricca fonte di calcio)
  • Carne di pollame, uova, broccoli, mais, piselli (una ricca fonte di cromo)
  • Cereali spessi, pane integrale, cereali integrali (fonte di fibre e carboidrati complessi)
  • Fagioli, cereali, germogli, noci e carne magra (fonte di vitamine del gruppo B)
  • Ortaggi (fonte di vitamine A, C, E)
  • Cereali integrali, legumi e carne magra (fonte di ferro)

I prodotti alimentari e le bevande per l’inverno

In inverno si dovrebbe bere un sacco di bevande calde, come il succo di lampone, tè alle erbe con rosa selvatica, il tè con miele e scorza d’arancia, cacao. Vale la pena aggiungere alla bevanda per effetto di riscaldamento – le spezie di riscaldamento. Il menu dovrebbe comprendere almeno due pasti caldI prodotti alimentari e le bevande per l'invernoi durante il giorno. Il gruppo di riscaldamento e sostanziosi piatti comprendono la zuppa di verdure cremosa, uova strapazzate, pesce, stufato, spezzatino, grano saraceno, braciole di maiale con i semi di legumi, zuppa di pollo e fagioli con funghi. In inverno bisogna sfruttare le ricette della cucina asiatica e messicana. Questi alimenti e bevande per l’inverno accelerano la produzione di calore nel corpo. Essi hanno anche benefici per la salute, tra cui anti- infiammatori, virucida e battericida. Tra le verdure sono particolarmente raccomandati l’aglio, porri e cipolle che agiscono come riscaldamento e revocano l’immunità.